• Home
  • Rubrica di Astrologia

Previsioni astrologiche da febbraio 2017 in poi

Corso e ricorso della storia e corso e ricorso della vita.

Sì, c’era proprio da aspettarselo che con l’ingresso del bellicoso Marte nel suo domicilio nell’attesa della congiunzione con il“rivoluzionario” Urano da tempo nel “focoso” Ariete (12/03/2011), gli animi si sarebbero infiammati. Ma andiamo per ordine: nel mese di febbraio abbiamo assistito ad un’eclissi di luna, questo non è raro e lo si sa, ma ciò che risulta curioso è che sia capitata giorno 11. Sappiamo che l’11 in numerologia è il numero primo dei Numeri Maestri ed è legato al concetto di "massima energia" rappresentando la congiunzione tra cielo e terra. Il Numero Maestro è un numero molto esigente che indica una prova, una sfida e preannuncia grandi decisioni.

Per gli antichi ebrei era da collegarsi a Lilith, la prima donna e madre dei demoni, le ombre. L’eclisse lunare avviene nel segno del Leone, secondo segno di fuoco con attitudini al comando, che opponendosi a Urano in Ariete, indica una sfida tra il popolo e il potere provocando, piccole ma intenze rivoluzioni e scioperi di massa.

Basti osservare cosa accade ogni giorno intorno a noi. Uomo contro uomo (giunta Raggi), scissioni (Renzi), potere contro potere (Donald Trump e altre nazioni). Dall’ 8 di febbraio Giove (espansione) è retrogrado in Bilancia (giustizia) e il 28 farà un’esatta opposizione con Marte congiunto a Urano in Ariete a 22° dello Zodiaco. Il secondo Numero Maestro è proprio il 22, e rappresenta la facoltà di applicare la consapevolezza ai problemi di ordine pratico e a fondare grandi organizzazioni mondiali per migliorare la vita dell’intera umanità. Il numero 22 simboleggia il numero della "creazione". Noi sappiamo che la creazione avviene sempre dopo una distruzione o rottamazione. Ed è quanto porterà la retrogradazione di Giove fino al 9 giugno quando il Sole e Mercurio si troveranno nel comunicativo segno dei Gemelli opponendosi alla Luna (la folla) in Sagittario dove incontra il severo Saturno anch’esso retrogrado fino al 25 agosto.

Una retrogradazione indica un monito a portare a termine ciò che si è tralasciato; ed è quanto indica lo zodiaco con Giove in Bilancia iniziato a ottobre 2016.

Voce al popolo quindi, con l’unico mezzo a disposizione per “rottamare” questo governo e avviarsi al "nuovo".

 

.

 

L'albero, simbolo arcaico e misterioso

 

albero sefirotsefirot

L’albero
Fra tutti i più svariati simboli occultati, l’albero è senza dubbio il più arcaico e misterioso. Esso è la rappresentazione metafisica della Forza Universale, che si irradia nella dimensione terrena con l’energia attraverso le radici in tutto il tronco, fino alle foglie e ai rami più lontani. Nel mondo occidentale, come pure nelle lontane terre d’oriente, l’Albero è associato nella Sacra Scienza, al Simbolismo Assiale e Polare diventando l’immagine virtuale dell’asse universale e di quello terrestre. In tutti i testi Sacri esso rappresenta l’unione con Dio. Nella Sacra Bibbia è così scritto: “Dio piantò al centro del giardino l’Albero della Vita” (o conoscenza del bene e del male). Essendo sia polare che bipolare racchiude in sé l’unità, basta attenzionare il processo della fotosintesi clorofilliana per renderci conto di quanta grandezza vi è in un albero. Meditare sotto un albero o abbracciarlo, ci dà la possibilità di ricevere un’infinita energia.

il 14 Novembre 2016, tutti Col naso all'insù per la Super Luna

14958083 10207375880410440 726824447 o

14 Novembre 2016 occhi al cielo per ammirare lo spettacolo della Superluna...Tutti pronti?
Una super luna piena, è più grande e più luminosa di una luna piena ordinaria, perché è più vicina alla Terra rispetto al solito. Le misurazioni hanno dimostrato che la luna piena al perigeo è di circa il 14% più grande di diametro e circa il 30% più grande di una luna piena nel suo punto più lontano (apogeo) dalla Terra. Secondo uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Nature, potrebbe causare terremoti e tsunami. La più vicina Superluna degli ultimi 68 anni, e la prima di questo secolo, suscita timori perché potrebbe generare forti forze di marea scatenando maremoti devastanti e innescando mega terremoti per lo stress sulla crosta terrestre causato dall’attrazione gravitazionale combinata dal contemporaneo allineamento Sole-Luna-Terra e il perigeo lunare. Gli scienziati negano i timori sui possibili disastri, i teorici insistono sul fatto di tali disastri intorno al periodo della Superluna, ma le stelle cosa ci indicano? L’attenzione principalmente va all’asse Ascendente-Discendente e Medio Cielo-Fondo Cielo, Pesci-Vergine e Sagittario- Gemelli (Acqua-Terra Fuoco-Aria), l’opposizione Sole-Luna e Urano-Giove; Sole in Scorpione (acqua), Luna in Toro (terra), Urano in Ariete (Fuoco), e Giove in Bilancia (Aria), la quadratura formata da Plutone-Urano-Giove. La Luna, astro della notte, governa tutto ciò che è liquido quindi acqua, mare, ecc. il Sole astro del giorno è la fonte della vitalità e trovandosi nel Segno dello Scorpione si oppone donando ulteriormente forza all’energia della Luna in Toro, che transitando sulla stella fissa Sheratan, provoca danni per terremoti o maremoti. Dal canto suo Plutone, pianeta del sommerso, del sottosuolo, ecc. ponendosi in quadratura con Urano, pianeta dell’improvviso, dell’imprevisto, ecc. e con Giove, pianeta della grandezza, dell’espansione, sprigiona l’energia accumulata nel tempo (Capricorno dove soggiorna Plutone), provocando terremoti maremoti e inondazioni. Un monito ci perviene da Nettuno (illuminazione) che dal suo domicilio Pesci congiunto all’Ascendente indica che non tutto è perduto se l’uomo smette di sfidare la natura sovrapponendo leggi scientifiche per sete di potere (guerre) e ritorna al passato (Plutone in Capricorno) reintegrando la Fede. Con Saturno congiunto al Medio Cielo, (la realizzazione), vi sarà la rinascita confermata da Sole in Scorpione in VIII° campo (morte e rinascita).

La qualità del tempo

qualita del tempo"Ogni principio porta in sé la fine". Questa legge afferma che nel momento dell'inizio di una cosa sono già determinati il suo intero decorso e la sua fine. I nostri avi si preoccupavano di iniziare <<nel momento giusto>>, dato che ogni impresa si sviluppa in base alla qualità del tempo in cui è stata iniziata. Anticamente faceva parte dei compiti dei sacerdoti di comunicare la qualità del tempo. Su richiesta, il sacerdote guardava <<nell'ora>>, per individuarne la qualità. Da qui deriva la parola <<oroscopo>>, (hora = ora e skopein = guardare). Un oroscopo non è altro che l'istantanea del cielo in un determinato momento.

La sera del 1° Novembre

1 novembreLa sera del 1 novembre è tradizione a Palermo fare "u cannistru" (il canestro), cioè un cesto abbastanza grande, pieno di scaccio (frutta secca); quindi noci, nocciole, mandorle e castagne che i nonni defunti “portano” ai nipotini.
Ma quanto esoterismo è contenuto in questo gesto? Osservando questa frutta notiamo che è rivestita da 4 strati ad esempio: nel caso della noce – 1° mallo, 2° valve, 3° episperma 4° gheriglio. Se apriamo una noce notiamo che il gheriglio è la rappresentazione reale e perfetta del cervello, la castagna il cuore, le mandorle i polmoni e le nocciole i reni.
Il n°4 rappresenta la stabilità che il bambino crescendo deve trovare attraverso l’equilibrio (nocciole, reni), e può farlo attraverso la meditazione e respirazione (3° chakra plesso solare, mandorle), l’amore (4° chakra del cuore, castagne) e la saggezza (7° chakra mentale, noci).